Tagliano l’erba del parco formando la parola DUX a Masiera di Bagnacavallo

Denunciamo il vile atto notturno compiuto nel parco del Senio di Masiera. Parco di grande valore simbolico per la comunità bagnacavallese che ricorda lì i tanti martiri partigiani, patrioti e civili a causa del fascismo e del nazifascismo. Ma anche tappa da alcuni anni della magnifica camminata “Nel Senio della Memoria” e sede della festa dell’ANPI.

DUX è stato scritto nell’erba! In grande. Noi esprimiamo rammarico per l’emergere sempre più frequente di atti e comportamenti antidemocratici ispirati da un’ideologia nefasta che non sarebbe più dovuta tornare. E preoccupa non solo la violenza, ma anche l’indifferenza di coloro che voltano altrove lo sguardo. Non è il momento: va fermato il clima di odio e di rancore che si va estendendo nel Paese, e tenuta alta la vigilanza.

Ricordiamo che noi ravennati abbiamo solide radici democratiche e affetto per le lotta della liberazione, che fu Resistenza borgo per borgo, cortile per cortile, ma anche proposizione per un Paese fondato su una Costituzione antifascista, e non vi rinunceremo. Da questi atti vili non faremo che aumentare il nostro impegno civile e civico. E ricordiamo inoltre che l’apologia di fascismo è legge dello Stato e i colpevoli vanno individuati e sanzionati, subito!

Piena solidarietà al sindaco Eleonora Proni,
alla presidente ANPI Valentina Giunta,
alla comunità di Bagnacavallo.

Per l’ANPI provinciale di Ravenna
La presidenza

Share

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.