Solidarietà al ferito di Genova, contro le squadracce fasciste!

Carissimi iscritti ANPI,

carissimi democratici tutti,

questa per rimarcare ancora una volta quanto il neofascismo (espresso in variegate sigle) sia diventato pericoloso e usi violenza su cittadini, istituzione e soprattutto su militanti ANPI, oggi più di ieri baluardo di democrazia.

L’occasione ci viene dai fatti di Genova, peraltro città medaglia d’oro come la nostra Ravenna, dove in piazza Tommaseo, nel quartiere Foce, alcuni militanti fascisti inquadrati come le ben note squadracce hanno aggredito attivisti antifascisti (a tutt’oggi il referto del giovane ferito dice che con
ogni probabilità è una ferita da coltello).

Al ferito va la solidarietà della città di Bulow. E sottoscriviamo le parole di Carla Nespolo quando dice: “… atto gravissimo che svela ancora una volta come la violenza sia connaturata al fascismo e faccia parte della sua mentalità. È in corso un’escalation da parte dell’estrema destra che va fermata”.

È questo il momento di un’ATTIVA UNITÀ ANTIFASCISTA

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.