Comunicato provinciale per la scomparsa di Carlo Smuraglia

Il Comitato Provinciale e le Sezioni ANPI della provincia di Ravenna esprimono il loro cordoglio per la scomparsa del Presidente Emerito Carlo Smuraglia. Diresse con mano ferma l’ANPI dal 2011 al 2017, governando la progressiva trasformazione di essa da associazione di soli partigiani ad organizzazione aperta a tutti gli antifascisti, specie ai giovani. Impegnò l’ANPI in temi di stringente attualità, a partire dalla formazione nelle scuole, per la quale costruì insieme al Ministero un protocollo che legittima l’ANPI ad entrare nelle scuole per portare la testimonianza della Resistenza.

Altri temi sui quali impiegò l’organizzazione furono la lotta alle mafie, la questione dell’immigrazione, la lotta alle risorgenti forme di neofascismo, di razzismo di sovranismo. Si impegnò in prima persona, anche mettendo a frutto la sua esperienza di costituzionalista, per la difesa della Costituzione, per una sua lettura profonda da proporre alle giovani generazioni. Schierò con particolare rigore l’ANPI contro le modifiche alla Costituzione nel referendum del 2016.

Anche dopo le sue dimissioni, nel 2017, continuò a far sentire con forza la propria voce anche sui temi più scottanti, come da ultimo la guerra in Ucraina.

Lo ricordiamo con particolare commozione non solo per il suo passato partigiano e per il suo rigore etico, ma anche perché, appartenente al Gruppo di Combattimento Cremona, fu tra i liberatori di Alfonsine il 10 aprile 1945, meritandone la cittadinanza onoraria.

ANPI Provinciale e Sezioni della provincia di Ravenna
31 maggio 2022

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.