MAI PIÙ FASCISMI

Carissime e carissimi,

con la conferenza stampa tenuta a Roma, presso il Museo della Liberazione di Via
Tasso, il 1° febbraio dalle 23 Associazioni promotrici, la campagna di raccolta firme sulla
petizione MAI PIÙ FASCISMI è entrata nel vivo.

Abbiamo unitariamente attivato una pagina facebook che raccoglie le informazioni
su tutte le iniziative che vengono messe in atto nei diversi territori, vi invitiamo caldamente
a fare pervenire al più presto le notizie e le informazioni sulle iniziative medesime (quelle
del 3 e 4 febbraio le conosciamo e sono tutte pubblicate su www.anpi.it) al nostro
responsabile della comunicazione Andrea Liparoto: ufficiostampa@anpi.it
Consultate la pagina Facebook 

Riteniamo estremamente utile diffondere celermente e puntualmente la conoscenza
di tutte le realizzazioni, sia unitarie che di singola Associazione, che verranno
programmate e dare loro il giusto rilievo.

Cogliamo anche l’occasione per raccomandarvi di rendere possibile la
sottoscrizione della petizione presso ogni nostra sede negli orari che verranno da voi
portati a conoscenza della cittadinanza. Trasmettete anche a noi queste informazioni per
poterle diffondere.

Vi ricordiamo che il modulo per la raccolta firme è scaricabile da QUI

Cari saluti

Organizzazione Nazionale ANPI

Share

Qui abita un antifascista

Nella nottata di ieri, 3 marzo, a Pavia, alcune persone impegnate politicamente a sinistra hanno trovato sulla loro porta di casa un adesivo su cui era scritto QUI CI ABITA UN ANTIFASCISTA.

Sembra un destino che si ripete: come i cartelli sui negozi degli ebrei, o le scritte contro gli africani americani o sudafricani di colore. Una minaccia che tende a dividere, a discriminare. Sembra che l’antifascismo sia diventato solo un vecchio e obsoleto richiamo al passato o come tale lo si vuol far passare. Una idea che qualcuno vorrebbe cancellare, come fosse una cosa di cui vergognarsi.

L’antifascismo deve essere invece il COLLANTE di tutti i democratici; il patrimonio comune che ha radici nella storia di questo paese, che ci ha dato la Libertà, la Costituzione, la premessa per ricostruire sulle macerie della dittatura di Mussolini. Esso deve essere il terreno condiviso di un percorso capace di sconfiggere l’odio, l’intolleranza.

Non si possono lasciar correre gli episodi di neofascismo come fossero goliardate. La storia ci insegna che i mostri possono ritornare anche se con aspetti diversi.

La Presidenza ANPI RAVENNA

Share

Forza Nuova a Ravenna: l’ANPI reagisce

Ravenna risponde no a Forza Nuova, che è arrivata con il suo segretario a sostegno della lista “Italia agli italiani”.

I simboli, le idee e gli slogan di questo partito riportano al ventennio fascista che abbiamo saputo vincere con la lotta di liberazione. Costoro, oggi, sono propugnatori di violenza squadrista e di un pericoloso populismo all’interno di un humus razzista.

Noi ci vantiamo di uomini come Guerrini, Zaccagnini, Boldrini che ben seppero scrivere con la propria vita la strada per la piena libertà di pensiero, di parola, di libero confronto delle idee. Il nostro progetto di vita va in direzione opposta a quello di Forza Nuova, va verso l’antifascismo impegnato nel dare a tutti la dignità della persona e della persona nel lavoro.

Siamo ben convinti che la strada del progresso passi attraverso la piena applicazione della Costituzione, nei suoi principi e nella sua etica. E che questa strada la stiano percorrendo i partiti democratici e antifascisti ai quali va la nostra fiducia. Non ad altri. Mai e poi mai a chi vuole riproporre una nuova Marcia su Roma come ha fatto Forza Nuova. L’ANPI fa un appello contro la violenza politica da qualsiasi parte provenga.

Ivano Artioli

Presidente ANPI Ravenna

Share

MAI PIU’ FASCISMI – MAI PIU’ RAZZISMI

Carissimi,

come già annunciato l’ANPI insieme a forze politiche, sindacali, culturali e sociali partecipa nel ruolo di promotrice, alla manifestazione del 24 prossimo dal titolo: MAI PIU’ FASCISMI – MAI PIU’ RAZZISMI.

Siamo quindi tutti impegnati ad andare a Roma con le nostre prestigiose bandiere. Il concentramento, come si vede bene dal volantino, sarà a Roma, alle ore 13,30, in piazza della Repubblica. Da lì il corteo partirà per arrivare in piazza del Popolo dove avrà luogo, dalle ore 15.00, la manifestazione. Il rientro è previsto durante la notte.

I pullman faranno il giro dei centri più importanti della provincia, gli orari sono nel volantino, ed è fondamentale per questa presidenza sapere nel più breve tempo possibile il numero dei partecipanti; al più tardi giovedì sera.

Telefonate pertanto al numero dell’ufficio ANPI provinciale: 0544 408722 (al mattino: ore 9.00/12.00)

Insisto sulla partecipazione di Ravenna che, di fronte a un fascismo già realtà attiva e organizzata nel Paese, deve essere corrispondente alla sua storia di lotta antifascista: alta!

Appena avrò altre notizie, eventualmente, ve le comunicherò.

Ravenna 16 febbraio 2018

Saluti e affetto

Ivano Artioli
Presidente provinciale ANPI Ravenna

Share

RAVENNA ANTIFASCISTA – 24 febbraio 2018

Carissimi,

il 24 febbraio ci sarà una grande manifestazione antifascista a Roma, promossa dall’ANPI nazionale e che vede la partecipazione di partiti e sindacati democratici.

La nostra ANPI (che è l’ANPI di Bulow, Zaccagnini, Guerrini e dei tanti patrioti e partigiani e di Ravenna Medaglia d’Oro alla Lotta di Liberazione) deve dire la sua: noi italiani siamo antifascisti e lo abbiamo scritto in Costituzione e lo sentiamo come storia nobile del nostro Paese.

Il nuovo fascismo di Casa Pound e di Forza Nuova (sostenuto dal qualunquismo come capitò nel 1920, 21, 22) non è più un nascente fascismo, è una realtà e dobbiamo combatterlo con tenacia e l’orgoglio di chi siamo, all’interno delle regole democratiche.

Tocca a noi farlo. A noi che siamo l’unico Ente Morale Antifascista voluto dalla Stato.

Prepariamoci per andare a Roma con le nostre bandiere e con lo striscione RAVENNA ANTIFASCISTA. Cerchiamo di essere in tanti. La manifestazione è unitaria e saliremo sui pullman che faranno il giro dei punti più importanti della provincia.

Appena avrò notizie più precise le comunicherò.

Ravenna 13 febbraio 2018

Saluti e affetto

Ivano Artioli

Presidente provinciale ANPI Ravenna

Share

Sospesa manifestazione di Macerata del 10 febbraio 2018

Carissime e carissimi,
vi alleghiamo il comunicato con il quale abbiamo formalizzato la sospensione della manifestazione indetta dall’ANPI nazionale, a Macerata, per sabato 10 febbraio.
Abbiamo confrontato la nostra preoccupata e sofferta decisione con le maggiori associazioni che avevano dato la loro adesione alla nostra iniziativa.
Cari saluti.

LA SEGRETERIA NAZIONALE ANPI

 

COMUNICATO NAZIONALE

Nel prendere atto dell’appello, seppur tardivo, del Sindaco di Macerata affinché si fermino tutte le manifestazioni in città per il clima di smarrimento, paura e dolore vissuto dalla comunità locale, abbiamo assunto la decisione, non senza preoccupazione e inquietudine, di sospendere la manifestazione nazionale del 10 febbraio.

Nel contempo, pretendiamo che Macerata non diventi un luogo di attiva presenza neofascista: ciò sarebbe in violazione della Costituzione della Repubblica, delle leggi vigenti in materia e della civiltà. Siano quindi vietate le iniziative annunciate per i prossimi giorni in città da Forza nuova, da Casapound e da tutti i seminatori di razzismo. Il Sindaco sia protagonista, assieme ai Ministri deputati, di questa operativa assunzione di responsabilità.

Resta fermamente inteso che il nostro impegno continua nel solco di una forte azione di contrasto ai fascismi e ai razzismi che dovrà necessariamente condurre il Governo a sciogliere i partiti e le associazioni che si richiamano a quelle aberranti ideologie. Nell’invitare caldamente le cittadine e i cittadini a firmare in modo massiccio l’appello “Mai più fascismi”, chiamiamo fin d’ora a raccolta tutti i sinceri antifascisti e democratici per una grande manifestazione nazionale unitaria, da realizzare prossimamente. La data e il luogo saranno decisi e comunicati dalle organizzazioni promotrici dell’appello.

Roma, 7 febbraio 2018

Segreteria Nazionale ANPI
Presidente Nazionale ARCI
Segreteria Generale CGIL
Presidenza Nazionale LIBERA

Share

Manifestazione antifascista a Macerata

Carissim*,

come è ben noto l’ANPI nazionale e tutte le forze antifasciste del nostro Paese  hanno condannato l’atto di aggressione avvenuto a Macerata, che ha visto un giovane nazifascista sparare su donne e uomini di colore.

Purtroppo mentre le forze che più si riconoscono nei valori civili e civici del nostro Paese hanno espresso preoccupazione per la crescente intolleranza razziale, la xenofobia, il qualunquismo c’è chi invece sostiene l’azione di Macerata; donne e uomini palesemente di destra che accusano l’incapacità politica del Governo di controllare il flusso migratorio e ne fanno oggetto di campagna elettorale.

L’ANPI nazionale, in risposta a questo attacco alla civiltà e nel rispetto dei partigiani e patrioti antifascisti che scrissero la Costituzione, ha promosso una manifestazione a Macerata sabato prossimo.

I termini della stessa non sono ancora definiti: con chi sarà fatta? A che ora? In che luogo?…

Saremo più chiari nelle prossime ore, ma nel frattempo invitiamo tutti ad organizzarsi per parteciparvi con le proprie bandiere ANPI.

Ravenna 07/02/2018

Ivano Artioli
Presidente provinciale ANPI Ravenna

Share