Documenti Nazionali

Iniziativa Magliette Rosse

Carissime e carissimi,

l’iniziativa delle magliette rosse ha ottenuto un successo di mobilitazione straordinario.

Finalmente un diffuso “controcanto” civile al clima di odio e intolleranza che un noto esponente di Governo è molto impegnato a stabilire nel Paese.

L’ANPI, e lo dico con grande soddisfazione oltreché gioia, ha giocato un ruolo rilevante nella partecipazione alla giornata del 7 luglio, a conferma piena e preziosa che le nostre strutture periferiche possiedono, in grande maggioranza, un’attrezzatura ideale e materiale all’altezza dei tempi: siamo, e lo dico senza tema di presunzione, una risorsa importante per il Paese.

Stiamo diventando sempre di più – lo verifichiamo quotidianamente – un punto di riferimento per tante cittadine e cittadini che avvertono il bisogno di dare un contributo democratico e antifascista al risanamento umano e civile del Paese. Dobbiamo esserne orgogliosi. E questi riconoscimenti debbono spingerci a continuare ad impegnarci.

Ci aspetta, come potete immaginare, una stagione in cui non si smetterà di far circolare razzismo, di attaccare i diritti e dunque la Costituzione. Dovremo consolidare l’unità delle forze antifasciste che abbiamo avviato, stare “sul pezzo” con decisione e tempestività. E ancora costruire e tenerci collegati. Insomma, svolgere con  spirito di servizio, entusiasmo, e profondo senso di responsabilità quell’antica missione che ci vuole in campo per la piena attuazione della Costituzione e, dunque, per l’avveramento del sogno delle partigiane e dei partigiani di un mondo giusto, solidale ed umano.

Vi annuncio che abbiamo intenzione di lasciare un segno tangibile della nostra mobilitazione del 7 luglio. Stiamo lavorando ad una pubblicazione fotografica cartacea che vi metteremo a disposizione una volta stampata. Il lavoro di tutti noi lo merita. Lo merita quell’essere stati così tanti, vivi e appassionati nel Paese e per il Paese. Con le magliette rosse, con le nostre iniziative e con il cuore.    

Affettuosi saluti

Carla Nespolo

A.N.P.I.
Comitato Nazionale
via degli Scipioni, 271
00192 ROMA
Cod. Fisc.  00776550584
Tel. 06 3211949 – 3212345
Fax 06 3218495
segreterianazionale@anpi.it
www.anpi.it

Share

Il 7 luglio tutti con una maglietta rossa perché i bambini sono patrimonio dell’umanità

3 Luglio 2018

L’appello lanciato da Don Luigi Ciotti. Tra i primi firmatari, la Presidente nazionale ANPI Carla Nespolo

Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità

Sabato 7 luglio indossiamo una maglietta rossa per un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà

“Rosso è il colore che ci invita a sostare. Ma c’è un altro rosso, oggi, che ancor più perentoriamente ci chiede di fermarci, di riflettere, e poi d’impegnarci e darci da fare. È quello dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare e che a volte il mare riversa sulle spiagge del Mediterraneo. Di rosso era vestito il piccolo Alan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Di rosso ne verranno vestiti altri dalle madri, nella speranza che, in caso di naufragio, quel colore richiami l’attenzione dei soccorritori.

Muoiono, questi bambini, mentre l’Europa gioca allo scaricabarile con il problema dell’immigrazione – cioè con la vita di migliaia di persone – e per non affrontarlo in modo politicamente degno arriva a colpevolizzare chi presta soccorsi o chi auspica un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà. Bisogna contrastare questa emorragia di umanità, questo cinismo dilagante alimentato dagli imprenditori della paura. L’Europa moderna non è questa. L’Europa moderna è libertà, uguaglianza, fraternità. Fermiamoci allora un giorno, sabato 7 luglio, e indossiamo tutti una maglietta, un indumento rosso, come quei bambini. Perché mettersi nei panni degli altri – cominciando da quelli dei bambini, che sono patrimonio dell’umanità – è il primo passo per costruire un mondo più giusto, dove riconoscersi diversi come persone e uguali come cittadini”

d. Luigi Ciotti, Presidente nazionale Libera e Gruppo Abele

Share

Appello: È allarme democratico, solidarietà al Presidente Mattarella

La Costituzione è la carta fondamentale del nostro Paese.

Ha in sé il concetto di Repubblica, di democrazia, di piena sovranità popolare e il presidente Mattarella la sta interpretando nel pieno della sua legittimità e dei suoi doveri.

Ritenere, come fanno alcune forze politiche, che ciò non sia vero e che sia arrivato il momento di mettere Mattarella in stato di accusa davanti al Popolo Italiano, trova l’antifascismo di Ravenna decisamente contrario: sarebbe questo un atto eversivo, in un momento politico incerto e confuso.

L’ANPI di Ravenna, in accordo con l’ANPI nazionale, esprime piena solidarietà al Presidente Mattarella. Lo invita a continuare il suo lavoro. Fa appello a tutte le forze politiche, sindacali, culturali, alle associazioni combattentistiche e d’arma affinché vigilino contro gli attacchi alla tenuta civile dell’Italia, alle istituzioni, al tessuto democratico.

ANPI Ravenna
Ivano Artioli
Presidente

Share

MAI PIÙ FASCISMI

Carissime e carissimi,

con la conferenza stampa tenuta a Roma, presso il Museo della Liberazione di Via
Tasso, il 1° febbraio dalle 23 Associazioni promotrici, la campagna di raccolta firme sulla
petizione MAI PIÙ FASCISMI è entrata nel vivo.

Abbiamo unitariamente attivato una pagina facebook che raccoglie le informazioni
su tutte le iniziative che vengono messe in atto nei diversi territori, vi invitiamo caldamente
a fare pervenire al più presto le notizie e le informazioni sulle iniziative medesime (quelle
del 3 e 4 febbraio le conosciamo e sono tutte pubblicate su www.anpi.it) al nostro
responsabile della comunicazione Andrea Liparoto: ufficiostampa@anpi.it
Consultate la pagina Facebook 

Riteniamo estremamente utile diffondere celermente e puntualmente la conoscenza
di tutte le realizzazioni, sia unitarie che di singola Associazione, che verranno
programmate e dare loro il giusto rilievo.

Cogliamo anche l’occasione per raccomandarvi di rendere possibile la
sottoscrizione della petizione presso ogni nostra sede negli orari che verranno da voi
portati a conoscenza della cittadinanza. Trasmettete anche a noi queste informazioni per
poterle diffondere.

Vi ricordiamo che il modulo per la raccolta firme è scaricabile da QUI

Cari saluti

Organizzazione Nazionale ANPI

Share

La Presidente Nazionale ANPI: ” Sottolineo, con soddisfazione, l’irrilevanza elettorale di Forza Nuova e CasaPound”

Mi preme sottolineare, con immensa soddisfazione, man mano che i risultati elettorali si fanno più certi, l’irrilevanza di Forza Nuova e CasaPound.

L’Italia ha rivolto un sonoro NO a chi fa della prepotenza, della violenza e dell’inciviltà fascista il fondamento del proprio esistere e agire.

Con i numeri ottenuti, questi partiti sono destinati a sciogliersi naturalmente, ma resta fermo l’impegno dell’ANPI e dei promotori dell’appello “Mai più fascismi” a far applicare la XII disposizione della Costituzione e le leggi Scelba e Mancino. 

L’antifascismo e il rispetto dei diritti civili e sociali saranno la cartina di tornasole per riconoscere l’effettivo orientamento democratico di qualunque futuro governo.

Carla Nespolo

Presidente Nazionale ANPI

A.N.P.I.
Comitato Nazionale
via degli Scipioni, 271
00192 ROMA
Cod. Fisc.  776550584
Tel. 06 3211949 – 3212345
Fax 06 3218495
segreterianazionale@anpi.it
www.anpi.it

Share

MAI PIU’ FASCISMI – MAI PIU’ RAZZISMI

Carissimi,

come già annunciato l’ANPI insieme a forze politiche, sindacali, culturali e sociali partecipa nel ruolo di promotrice, alla manifestazione del 24 prossimo dal titolo: MAI PIU’ FASCISMI – MAI PIU’ RAZZISMI.

Siamo quindi tutti impegnati ad andare a Roma con le nostre prestigiose bandiere. Il concentramento, come si vede bene dal volantino, sarà a Roma, alle ore 13,30, in piazza della Repubblica. Da lì il corteo partirà per arrivare in piazza del Popolo dove avrà luogo, dalle ore 15.00, la manifestazione. Il rientro è previsto durante la notte.

I pullman faranno il giro dei centri più importanti della provincia, gli orari sono nel volantino, ed è fondamentale per questa presidenza sapere nel più breve tempo possibile il numero dei partecipanti; al più tardi giovedì sera.

Telefonate pertanto al numero dell’ufficio ANPI provinciale: 0544 408722 (al mattino: ore 9.00/12.00)

Insisto sulla partecipazione di Ravenna che, di fronte a un fascismo già realtà attiva e organizzata nel Paese, deve essere corrispondente alla sua storia di lotta antifascista: alta!

Appena avrò altre notizie, eventualmente, ve le comunicherò.

Ravenna 16 febbraio 2018

Saluti e affetto

Ivano Artioli
Presidente provinciale ANPI Ravenna

Share

RAVENNA ANTIFASCISTA – 24 febbraio 2018

Carissimi,

il 24 febbraio ci sarà una grande manifestazione antifascista a Roma, promossa dall’ANPI nazionale e che vede la partecipazione di partiti e sindacati democratici.

La nostra ANPI (che è l’ANPI di Bulow, Zaccagnini, Guerrini e dei tanti patrioti e partigiani e di Ravenna Medaglia d’Oro alla Lotta di Liberazione) deve dire la sua: noi italiani siamo antifascisti e lo abbiamo scritto in Costituzione e lo sentiamo come storia nobile del nostro Paese.

Il nuovo fascismo di Casa Pound e di Forza Nuova (sostenuto dal qualunquismo come capitò nel 1920, 21, 22) non è più un nascente fascismo, è una realtà e dobbiamo combatterlo con tenacia e l’orgoglio di chi siamo, all’interno delle regole democratiche.

Tocca a noi farlo. A noi che siamo l’unico Ente Morale Antifascista voluto dalla Stato.

Prepariamoci per andare a Roma con le nostre bandiere e con lo striscione RAVENNA ANTIFASCISTA. Cerchiamo di essere in tanti. La manifestazione è unitaria e saliremo sui pullman che faranno il giro dei punti più importanti della provincia.

Appena avrò notizie più precise le comunicherò.

Ravenna 13 febbraio 2018

Saluti e affetto

Ivano Artioli

Presidente provinciale ANPI Ravenna

Share