Bertoni Giovanni

Nato a Faenza il 27 aprile 1906

Birocciaio, Comunista

Nel 1924 Giovanni è denunciato per l’affissione di manifesti comunisti. Nel novembre dello stesso anno è di nuovo denunciato per minacce a mano armata nei confronti di due fascisti. Il 14 aprile 1925 il nostro è fatto oggetto di un mandato di cattura per l’uccisione di due fascisti ed il ferimento di altri due: vi si sottrae riparando a all’estero. Per questi fatti nel gennaio 1927 un tribunale fascista lo condanna in contumacia a 26 anni e 3 mesi di reclusione. Nel 1934 è coinvolto a Mosca nell’omicidio di un rifugiato politico italiano che sembra avesse manifestato l’intenzione di rimpatriare in Italia. Condannato a tre anni di reclusione, sconta solo pochi mesi. Durante il soggiorno moscovita ha svolto funzioni di traduttore presso la Scuola Leninista. Secondo un’informativa dell’Ambasciata Italiana di Mosca il Bertoni, nel settembre del 1937, sarebbe partito per la Spagna: la circostanza non è mai stata confermata.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.