ANPI Forlì / Cesena – Da “non garantiti” a precari. Il movimento del ’77 e la crisi del lavoro nell’Italia post-fordista

Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea
di Forlì-Cesena – www.istorecofc.it

Newsletter n. 9/2019

 
ISREC_FC_25_04_2015

Da “non garantiti” a precari.
Il movimento del ’77 e la crisi del lavoro nell’Italia post-fordista

Con piacere comunichiamo che è stato pubblicato il volume
Da “non garantiti” a precari. Il movimento del ’77 e la crisi del lavoro nell’Italia post-fordista
a cura di Domenico Guzzo (FrancoAngeli, 2019).

Il volume ricostruisce la dialettica fra il rapido consumarsi del movimento ’77 e l’affermarsi della precarietà lavorativa nell’Italia del post-miracolo economico, secondo un inedito e fertile approccio interdisciplinare, che spazia dalla storia contemporanea alla sociologia, passando per la filosofia politica, la critica artistica, gli studi giuridici, l’analisi dei processi produttivi e finanziari. Incrociando diversi sguardi metodologici su fisionomia, finalità e saperi di questo fenomeno sociale unico al mondo – autorappresentazione della “generazione dei non garantiti”, ovvero la prima leva di giovani che sentiva di non avere un futuro certo e degno perché, orfana del “boom”, sarebbe vissuta in un mondo di recessione permanente – si è potuta concentrare l’attenzione sul tornante della storia italiana che ha aperto la “crisi del Sistema-Paese”.
Muovendo lungo la problematica geografico-territoriale dell’asimmetrico sviluppo nazionale, con una particolare considerazione allo snaturarsi dei tradizionali modelli di eccellenza come il cosiddetto “modello emiliano-romagnolo”, e senza tralasciare continuità e fratture con il retaggio sessantottino, si è così arrivati ad affrontare il conflittuale processo di decentralizzazione del lavoro in Italia, nel più ampio formarsi di una nuova dimensione post-fordista e post -salariale dell’organizzazione capitalista occidentale.

Consulta il flyer (pdf)


75° ANNIVERSARIO DELLE STRAGI DI TAVOLICCI E DEL CARNAIO
Tavolicci, San Piero in Bagno, Carnaio – 21, 22, 26 e 28 luglio 2019

L’Istituto Storico vi invita a partecipare alla commemorazione del 
75° anniversario delle stragi di Tavolicci e del Carnaio

Programma:

   Domenica 21 luglio, Tavolicci:
Ritrovo presso l’ex-ristorante alle ore 10; alle ore 10.15 deposizione delle corone al Sacrario e alla Casa Museo. Intervengono Enrico Salvi (Sindaco di Verghereto) e Ines Briganti (Presidente dell’Istituto storico).

   Lunedì 22 luglio, Tavolicci:
Santa Messa alle ore 19.

   Venerdì 26 luglio, San Piero in Bagno, P.zza Martiri
   Gli eventi e la memoria 
Apre la serata il concerto della Banda Santa Cecilia.
Alle 21.00 discorso di commemorazione delle vittime della strage del Carnaio di Marco Baccini (Sindaco di Bagno di Romagna).
A seguire intervengono sul tema dell’attualità dei viaggi della memoria Alessandra Giampreti e Tommaso Capanni, partecipanti al progetto Promemoria Auschwitz 2019, e Lidia Celli, storica ed educatrice del progetto. 
Infine, in occasione del 50° anniversario della strage di Piazza Fontana, interviene Valter Bielli, già componente della commissione parlamentare d’inchiesta sulle stragi.

   Domenica 28 luglio, Carnaio:
ore 9.30: Santa Messa officiata dal Vescovo di Cesena Douglas Regattieri ed intervento del Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini.

Gli eventi sono organizzati in collaborazione con la Provincia di Forlì-Cesena, il Comune di Bagno di Romagna, il Comune di Verghereto e il Coordinamento Provinciale per i Luoghi della Memoria.

Scarica locandina (PDF)
 

SEGNALAZIONI:

– Summer School 2019 dell’Istituto nazionale “Ferruccio Parri”
LA DIDATTICA DELLA SHOAH
(Assisi, 29-31 agosto 2019)

Info: http://www.reteparri.it/didattica-formazione/summer-school/summer-school-2019-4600/



Orari di apertura dell’Istituto

Sede di Forlì (biblioteca, archivio, segreteria)
Casa Saffi, via Albicini 25
dal lunedì al giovedì ore 09:00 – 17:00
venerdì ore 09:00 – 13:00

Sede di Cesena
Palazzo Nadiani, contrada Dandini 5
La sede di Cesena è aperta su appuntamento (tel. 0543-28999)

Segui i nostri aggiornamenti anche su facebook
Info: istorecofo@gmail.com
tel: 0543-28999
web: www.istorecofc.it

 

Share

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.