I GIORNI DELLA MEMORIA

Istituto Alcide Cervi
insieme a
Comuni di Gattatico, Campegine, Sant’Ilario d’Enza,
Cooperativa Re.search,
Anpi di Reggio Emilia, Gattatico, Campegine, Sant’Ilario d’Enza

I GIORNI DELLA MEMORIA

25 – 26 – 27 Gennaio 2019

Una brutta aria attraversa l’Europa. Tornano concrete minacce di chiusure di frontiere, si alzano muri con pietre e mattoni, con l’acciaio, con matasse aggrovigliate di filo spinato.

Popoli che respingono altri popoli, culture che respingono altre culture, religioni altre religioni, in un vento di razzismo che sembra implacabile. I doganieri svizzeri respingevano le famiglie di ebrei che fuggivano dalle camere a gas, le navi dei perseguitati adesso vagano per tutti i mari, cacciate dalle nazioni alle quali chiedono rifugio.

Si rivive una storia che comincia da lontano, inesorabile e senza interruzioni, alimentata come allora di nazionalismi e dalla indifferenza. 

pali di cemento, i cancelli chiusi, il filo spinato imprigionavano interi popoli, erano tragedia annunciata: ora sappiamo che tutto già si sapeva, i messaggi e le intenzioni erano chiari, cosi come i discorsi nei parlamenti, articoli nei giornali, le leggi promulgate.

Gli storici ci insegnano che la storia non si ripete mai nello stesso modo, ma il clima di intolleranza e razzismo che si diffonde trovando consenso diffuso e sponde politiche, ci deve preoccupare, e deve anche sollecitare prese di posizione che sono forse più semplici se si guarda ad un passato non tanto lontano con il quale, evidentemente, non si sono ancora fatti i conti. Continue reading I GIORNI DELLA MEMORIA

Share

TORNA A RAVENNA LA MOSTRA “PUNTI DI LUCE. ESSERE DONNA NELLA SHOAH”

Giovedì 10 Gennaio sarà inaugurata la mostra a tema storico Punti di luce. Essere donna nella Shoah presso la scuola media Montanari di Ravenna.

In seguito verrà allestita da altre 4 scuole medie che hanno aderito alla proposta di ANPI Sezione Luigi Fuschini Anpi Ravenna, promotore dell’iniziativa. Dopo la scuola Montanari passerà quindi alla Novello, Damiano, Randi e San Pietro in Campiano.

Con l’allestimento e la presentazione agli studenti delle scuole coinvolte, ANPI si pone l’obiettivo di promuovere la conoscenza del genocidio della popolazione ebraica durante la seconda guerra mondiale. La mostra in particolare fa riferimento alle condizioni femminili nei campi di concentramento.

CittAttiva, il centro di cittadinanza attiva di Ravenna, e le cooperative Teranga e CIDAS supportano l’iniziativa organizzando alcuni incontri di formazione per richiedenti asilo sui temi della Shoah. Tra le persone coinvolte è stato creato un gruppo di volontari che allestiranno la mostra nelle diverse scuole. Si tratta di una iniziativa di educazione civica e di volontariato previste per l’accoglienza e la responsabilizzazione dei richiedenti asilo.

La mostra è giunta in Italia per iniziativa del progetto ConCittadini dell’Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna. Nel precedente anno scolastico è stata allestita presso la Scuola Don Minzoni di Ravenna.

Share