1 maggio 2017 – Festa dei Lavoratori

Mattarella: «Il lavoro è espressione irrinunciabile della dignità della persona»

Si è svolta al Palazzo del Quirinale la cerimonia per la Festa del Lavoro alla Presenza dei nuovi Maestri del Lavoro del Lazio.

Nel Salone dei Corazzieri, la cerimonia è stata aperta dagli interventi del Presidente dell’Associazione Nazionale Seniores d’Azienda, Antonio Zappi, del Presidente della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, Vincenzo Esposito, e del Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, Antonio D’Amato.

Ha quindi preso la parola il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti.

Al termine il Presidente della Repubblica ha pronunciato un discorso. Continue reading 1 maggio 2017 – Festa dei Lavoratori

Share

27 maggio, giornata nazionale dell’antifascismo

Carissime e carissimi,

come più volte annunciato dal nostro Presidente Nazionale, sabato 27 maggio
realizzeremo la giornata nazionale dell’antifascismo. Un evento che
auspichiamo, con forza, rilevante e molto partecipato. Come modalità di
svolgimento chiediamo che in tutte le località dove siamo presenti e
operiamo si dia luogo a iniziative anche simboliche e possibilmente con il
coinvolgimento delle Istituzioni e delle associazioni amiche cui chiederemo
l’adesione nazionalmente (ARCI, CGIL, Libertà e Giustizia ecc.). Potrebbe
trattarsi, operativamente parlando, della deposizione di una corona nei
luoghi partigiani, sia di azioni che di martirio, di presidi nelle piazze,
di dibattiti, di feste, di letture pubbliche, insomma di tutto ciò che
riterrete utile per illuminare la grande questione del contrasto a tutti i
fascismi e della necessità, sempre più pressante, di un diffuso radicamento
della cultura antifascista nel nostro Paese.

Il cuore della giornata sarà un seminario che terremo a Roma, col contributo
di storici, giornalisti e intellettuali, di cui vi faremo avere presto il
programma e per cui sarebbe importante la presenza di piccole delegazioni
dei Comitati provinciali.

Intendiamo, in questi giorni, procedere alla ideazione di un manifesto della
giornata e, inoltre, nella prossima settimana, apriremo sul nostro sito
un’apposita finestra dove daremo conto di tutte le iniziative che
realizzerete.

A questo proposito, potrete inviarci i dettagli delle stesse a comitatonazionale@anpi.it  e a ufficiostampa@anpi.it

Certi del vostro decisivo e appassionato impegno, inviamo affettuosi saluti.

La segreteria Nazionale ANPI

Share

Con l’ANPI per un 25 aprile di PACE e di UNITA’

Ai crescenti venti di guerra e ai terrorismi di vario segno si risponde con parole e con azioni di pace.

Per questa ragione il Coordinamento per la democrazia costituzionale della provincia di Ravenna fa propria l’adesione del CDC nazionale all’ appello per la PACE  promosso da ANPI, CGIL, CISL, UIL,  ACLI e ARCI.

Si avvicina il 25 aprile, data che, nella storia italiana recente e presente ha un valore immenso.

In quel giorno del 1945 il popolo italiano ritrovò la pace e la libertà.

E fu l’UNITA’ delle forze  antifasciste a garantire la ricostruzione, materiale, politica e civile del paese.

Fu quella UNITA’  a ridare dignità al popolo italiano.

Fu con quella UNITA’che si scrisse la Costituzione della Repubblica.

Abbiamo sentito,  in questi giorni,  parole che non corrispondono alla gravità del momento. Andare divisi al 25 aprile?

Prendere le distanze da ANPI in un giorno come questo, che deve essere di piena unità nazionale?

Punirla per avere sostenuto il NO al recente referendum costituzionale?

Cosa direbbero Madri e Padri Costituenti?

Direbbero che ci sono momenti in cui il conflitto politico va sospeso, quando i valori dello stare insieme nella Repubblica vengono per primi.

Il 25 aprile è il primo di questi momenti.

Per questa ragione, rivolgiamo alla cittadinanza  due inviti.

Il primo. Inviare la propria adesione all’appello di ANPI scrivendo a ufficiostampa@anpi.it

Il secondo. Partecipare con spirito unitario a tutte le manifestazioni, nazionali e locali, promosse da ANPI in occasione del 25 aprile.

Per il CDC della provincia di Ravenna

Paola Patuelli

21 aprile 2017

PER LA DEMOCRAZIA COSTITUZIONALE

Share

AVIES – 25 aprile 2017 a Piangipane

Sarà un Martedì 25 Aprile molto intenso quello proposto a Piangipane.

Dopo le manifestazioni mattutine per celebrare la giornata della Liberazione, le iniziative proseguono anche in serata, al Teatro Socjale che alle ore 21,00 presenta “Aviés”, il nuovo spettacolo teatrale diretto da Eugenio Sideri, scritto assieme ad Enrico Caravita, per le coreografie di Mariella Ciccarino. In scena, Enrico Caravita, Giulia Casadio, Laura Sentiero e con i canti di Celeste Pirazzini e Matilde Pirazzini.

Partendo dalla storia di “Napoleone”, nome di battaglia di Umberto Ricci, giovane gappista volante ucciso il 25 agosto 1944 presso il Ponte degli Allocchi (oggi Ponte dei Martiri) , gli autori sono risaliti idealmente lungo le vie della Romagna in bicicletta e hanno ascoltato le storie che le strade ancora raccontano con i loro cippi e le loro lapidi. Storie di uomini e donne, spesso ragazzi e ragazze, partigiani e staffette, che hanno dedicato la propria vita, anche perdendola, alla Resistenza. Per raggiungere ciò che oggi, forse, a volte appare scontato, ma che 70 anni fa non lo era affatto.

Lo spettacolo è promosso da Assessorato al Decentramento del Comune di Ravenna, A.N.P.I.e Fondazione Teatro Socjale, viene proposto a tutto il pubblico con ingresso eccezionalmente gratuito.

Share