MAI PIÙ FASCISMI

Carissime e carissimi,

con la conferenza stampa tenuta a Roma, presso il Museo della Liberazione di Via
Tasso, il 1° febbraio dalle 23 Associazioni promotrici, la campagna di raccolta firme sulla
petizione MAI PIÙ FASCISMI è entrata nel vivo.

Abbiamo unitariamente attivato una pagina facebook che raccoglie le informazioni
su tutte le iniziative che vengono messe in atto nei diversi territori, vi invitiamo caldamente
a fare pervenire al più presto le notizie e le informazioni sulle iniziative medesime (quelle
del 3 e 4 febbraio le conosciamo e sono tutte pubblicate su www.anpi.it) al nostro
responsabile della comunicazione Andrea Liparoto: ufficiostampa@anpi.it
Consultate la pagina Facebook 

Riteniamo estremamente utile diffondere celermente e puntualmente la conoscenza
di tutte le realizzazioni, sia unitarie che di singola Associazione, che verranno
programmate e dare loro il giusto rilievo.

Cogliamo anche l’occasione per raccomandarvi di rendere possibile la
sottoscrizione della petizione presso ogni nostra sede negli orari che verranno da voi
portati a conoscenza della cittadinanza. Trasmettete anche a noi queste informazioni per
poterle diffondere.

Vi ricordiamo che il modulo per la raccolta firme è scaricabile da QUI

Cari saluti

Organizzazione Nazionale ANPI

Share

La lunga Resistenza

CINEFONIE e ASSOCIAZIONE NAZIONALE MUSEO DEL CINEMA

Per il 25 aprile (2018)

 

MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA DI TORINO

CINEMA MASSIMO, Via Verdi 18

Mercoledì 25 Aprile 2018, ore 16,00

presentazione speciale del webdocumentario

LA LUNGA RESISTENZA (2017)

di Luciano D’Onofrio

da un progetto di Italo Poma e Luciano D’Onofrio

prodotto da AICVAS

realizzato da Cinefonie

– Introduce Vittorio Sclaverani (Amici del Museo Nazionale del Cinema), interverranno gli autori:  Luciano D’Onofrio, regista, e Italo Poma, co-ideatore e supervisore del progetto e presidente dell’AICVAS (Associazione Italiana Combattenti e Volontari Antifascisti di Spagna)

N.B.: il filmato in proiezione al Cinema Massimo è stato preparato per commemorare il 25 Aprile. Come proiezione è quindi nuova e totalmente differente dalle presentazioni realizzate in precedenza

 

Share