Marcia della Pace: domenica 31 dicembre da San Rocco alla Chiesa di Santo Spirito

Parteciperà l’arcivescovo monsignor Ghizzoni assieme ai rappresentanti delle confessioni religiose. Un gruppo di richiedenti asilo si unirà al corteo a Santa Teresa

Migranti e rifugiati al centro della tradizionale Marcia della Pace in programma il 31 dicembre con partenza alle 15 dalla chiesa di San Rocco. Come gli altri anni, è stato il messaggio del Santo Padre per la 51esima Giornata della Pace (“Migranti e rifugiati, uomini e donne in cerca di pace”) ad ispirare il tema della manifestazione che, come gli anni scorsi, l’Ufficio diocesano per la Pastorale Sociale e del Lavoro, Giustizia e Pace e Custodia del Creato organizza insieme a tutte le comunità religiose che professano a Ravenna.

Continue reading Marcia della Pace: domenica 31 dicembre da San Rocco alla Chiesa di Santo Spirito

Share

73esimo anniversario della Liberazione, il sindaco deciso: “Revochiamo la cittadinanza onoraria a Mussolini”

“A Ravenna c’è un dibattito aperto da anni: tante città, tra le quali anche Ravenna, durante il fascismo furono costrette a dare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini. Qualche anno fa in consiglio comunale si aprì un dibattito sul revocare questa cittadinanza: il consiglio decise di lasciarla come “monito”. Si pensava fosse archiviato definitivamente quel germe, che non si dovesse più aver paura del ritorno del fascismo: oggi, invece, questo dibattito si è riaperto in una fase in cui questi valori si sono riaffermati con forza. In piazza tornano a sventolare bandiere nere e a organizzarsi commemorazioni fasciste, ma si può essere fascisti anche in tanti altri modi, essendo razzisti o ignorando i problemi altrui, quindi io auspico che anche la nostra città possa dare un segnale chiaro revocando la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini, che non è mai stato cittadino onorario di Ravenna e mai lo sarà”.

Il sindaco Michele de Pascale, durante i festeggiamenti per il 73esimo anniversario della liberazione di Ravenna dal nazifascismo ad opera delle truppe alleate e dai partigiani italiani della 28esima Brigata Garibaldi, pre-annuncia una notizia di sicuro interesse. Continue reading 73esimo anniversario della Liberazione, il sindaco deciso: “Revochiamo la cittadinanza onoraria a Mussolini”

Share

Saluto dell’ANPI Nazionale alla manifestazione nazionale della CGIL del 2 dicembre 2017

Care amiche e amici della CGIL,

vi giunga il saluto dell’ANPI in questa vostra giornata di mobilitazione nazionale.

La piena realizzazione dei diritti sociali, in particolare un lavoro dignitoso per i giovani unitamente ad un civile sistema pensionistico, restano il fondamento di una società libera e giusta.

L’auspicio della nostra Associazione è che si giunga presto, anche col vostro impegno e la vostra lotta, a soluzioni solide e condivise.

LA PRESIDENZA E LA SEGRETERIA NAZIONALI ANPI

Share

Carla Nespolo è la nuova Presidente Nazionale dell’ANPI

3 Novembre 2017

Eletta all’unanimità dal Comitato Nazionale dell’Associazione riunitosi oggi, è il primo Presidente nazionale ANPI donna e non partigiano. Carlo Smuraglia nominato Presidente emerito.

Il Comitato Nazionale ANPI, riunitosi oggi, a seguito delle previste dimissioni di Carlo Smuraglia che nel Congresso di Rimini del 2016 accettò il rinnovo dell’incarico seppure a termine, ha proceduto alla elezione del nuovo Presidente Nazionale dell’ANPI. È stata votata all’unanimità Carla Nespolo, prima Presidente dell’ANPI donna e non partigiana. Carlo Smuraglia è stato, sempre all’unanimità, nominato Presidente Emerito affinché continui una proficua collaborazione con particolare riferimento a specifici temi quali l’attuazione della Costituzione, l’impegno antifascista e la realizzazione del Protocollo ANPI-MIUR.

Chianciano Terme 3 novembre 2017

Share