ANPI Ravenna

Cuore Resistenza Libertà

ANPI Ravenna - Cuore Resistenza Libertà

Iran: impiccata Reyhaneh Jabbari

Rayaneh_Jabbari_25_ottobre_2014L’Iran ha giustiziato Reyhaneh Jabbari, la ragazza condannata a morte nel 2009 per aver ucciso il suo stupratore, un ex agente dei servizi segreti iracheni. Nonostante gli appelli internazionali rivolti alle autorità, Jabbari, che aveva 26 anni, è stata impiccata nella prigione di Teheran dove era rinchiusa. La notizia è stata data dalla madre della donna e dall’ufficio del procuratore. “Mia figlia con la febbre ha ballato sulla forca”, ha detto la madre, Shole Pakravan.

Reyhaneh Jabbari ha lasciato un messaggio vocale alla madre lo scorso aprile (quando era prevista la sua esecuzione poi rimandata). Alcuni attivisti iraniani lo hanno trascritto e fatto circolare su internet: lo considerano il suo testamento.

Cara Shole,

oggi ho appreso che è arrivato il mio turno di affrontare la Qisas (la legge del taglione del regime ndr). Mi sento ferita, perché non mi avevi detto che sono arrivata all’ultima pagina del libro della mia vita. Non pensi che dovrei saperlo? Non sai quanto mi vergogno per la tua tristezza. Perché non mi hai dato la possibilità di baciare la tua mano e quella di papà?

Il mondo mi ha permesso di vivere fino a 19 anni. Quella notte fatale avrei dovuto essere uccisa. Il mio corpo sarebbe stato gettato in un qualche angolo della città e, dopo qualche giorno, la polizia ti avrebbe portata all’obitorio per identificare il mio cadavere, e avresti appreso anche che ero stata stuprata. L’assassino non sarebbe mai stato trovato poiché noi non godiamo della loro ricchezza e del loro potere. E poi avresti continuato la tua vita nel dolore e nella vergogna, e un paio di anni dopo saresti morta per questa sofferenza, e sarebbe finita così.

Ma a causa di quel colpo maledetto la storia è cambiata. Il mio corpo non è stato gettato via, ma nella fossa della prigione di Evin e nelle sue celle di isolamento e ora in questo carcere-tomba di Shahr-e Ray. Ma non vacillare di fronte al destino e non ti lamentare. Sai bene che la morte non è la fine della vita. Continua a leggere

Share

900 FEST

“900fest” Guerre, totalitarismi, democrazia
28 ottobre – 1 novembre / Forlì – Predappio

900_Fest

cinque giorni di convegni, conferenze, proiezioni di film, presentazioni di libri, mostre e workshop.

Il progetto 900fest, il cui comitato scientifico è coordinato dal prof. Marcello Flores, nasce dalla comune considerazione della necessità di un costante approfondimento storico, accompagnato da un lavoro sulla memoria, di ciò che è successo nel secolo scorso in Europa, e ha l’obiettivo di caratterizzare le città di Forlì e Predappio come un riferimento nazionale e internazionale di riflessione, incontro e studio sui regimi totalitari, a partire dal fascismo.

Segnaliamo i convegni sul totalitarismo:

Giovedì 30 ottobre a palazzo Romagnoli (Forlì) alle 15.00:
La Grande Guerra e le origini del fascismo in Italia con L. Benadusi, A. De Bernardi, M. Ridolfi, P. Salvatori

Venerdì 31 ottobre a palazzo Romagnoli alle 9.30:
La Grande Guerra e le origini dei totalitarismi in Europa con M. Matard Bonucci, E. Dundovich, L. Klinkhammer, G. E. Rusconi

Sabato 1 novembre alla Sala Europa di Predappio alle 9.30:
L’uomo nuovo, il totalitarismo, lo Stato con F. Cassata, M. Flores, G. Gozzini

le conferenze con R. Venuti, M. Isnenghi, G. E. Rusconi e I. Alter

e la rassegna cinematografica, che si terrà al Teatro Apollo di Forlì alle 20.30 con la proiezione di:

Mercoledì 29 otttobre: Pays Barbare (Fra 2013) alla presenza degli autori

Giovedì 30: Camicia Nera (Ita 1933) di G. Forzano

Venerdì 31: Vecchia Guardia (Ita 1934) di A. Blasetti

Sabato 1 novembre: Triumph Over Violence (Russia 1965) alla presenza di M. Turovskaya, coautrice

Per il calendario completo è possibile visitare il sito: www.900fest.com
o trovare informazioni sul nostro sito: www.istorecofc.it

Share

ConCittadini – appuntamenti

Concittadini_&_Regione_Logo

conCittadini – news 21/10/2014

Newsletter n.6 del 2014/10/21

conCittadini – formazione

Iscrizioni alla giornata di formazione entro 27 OTTOBRE 2014

Per partecipare alla formazione di conCittadini edizione 2014/2015 invia una mail entro il 27 ottobre all’indirizzo: Laura Bordoni  – lbordoni@regione.emilia-romagna.it , indicando: Nome e Cognome, Scuola/ente di appartenenza e Indirizzo, Cellulare, Tematica scelta (fra Memoria – Diritti – Legalità)

La formazione si terrà presso la sede dell’Assemblea legislativa (V.le A. Moro 50, Bologna) il prossimo 12 novembre ore 9,00 – 13,30. Si tratta di un’unica giornata nella quale si svolgeranno tre workshop tematici condotti da: MEMORIA – Istituto Alcide Cervi di Gattatico (RE); DIRITTI  – European Union Agency for Fundamental Rights (Agenzia europea per i diritti fondamentali); LEGALITA’– LIBERA Bologna.

“Il Ghetto di Varsavia” – Giornata di studio sul tema della manipolazione e della propaganda nazista

3 novembre 2014 – Ferrara

Giornata di studio con la lectio magistralis del Prof. Georges Bensoussan, storico e responsabile editoriale del Mémorial de la Shoah di Parigi, e la proiezione gratuita di A Film Unfinished. Per il programma completo, clicca qui.

Appuntamento organizzato dall’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna insieme al Mémorial de la Shoah di Parigi, con la partecipazione del MEIS – Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, dell’Istituto di Storia contemporanea di Ferrara, del Pitigliani Kolno’ a Festival di Roma e con il patrocinio di Comune, Provincia, Università degli Studi e Comunità Ebraica di Ferrara.

Proposte didattiche

Summerhill school – una nuova visione sulla scuola

Summerhill è una scuola residenziale e privata, democratica e libertaria, un mondo ed un isola “forse fuori dal mondo”, che da massima libertà di scelta alla persona, al bambino/a studente, in cui il voto ed opinione dell’adulto vale quanto quello di un minore di età di 6 anni; una scuola in cui le grandi organizzazioni – come l’Unicef – hanno dichiarato che in essa i diritti dei bambini/e sono rispettati più di quanto viene dichiarato nella stessa convenzione dei diritti dei bambini/e e degli adolescenti.In quest’ottica l’associazione Lucertola Ludens da tre anni a questa parte organizza un ciclo di incontri con Michael Newman, insegnante alla Summerhill School, dal titolo “in Romagna e oltre”. Il racconto sulla Summerhill school fatto attraverso suo diretti testimoni, ha una sua enorme forza dirompente se confrontato con il nostro sistema scolastico. Summerhill apre una finestra eccezionale su cosa sia l’educazione, e a che cosa essa possa servire.A novembre 2014 si propone un primo incontro di progettazione comune con i partecipanti di conCittadini interessati al tema per conoscere tutti coloro che in questi tre anni hanno avuto modo d’interagire con il tour “Summerhill in Romagna e oltre”. Per più informazioni, clicca qui.

Informazioni

Share