25 agosto 2016 – 72° Anniversario Eccidio Ponte dei Martiri

72moPonteMartiriRavenna_25-8-2016_001Il sindaco Michele de Pascale ha tenuto il discorso commemorativo dei dodici partigiani e patrioti uccisi per rappresaglia il 25 agosto 1944 dai nazifascisti, in una delle azioni più feroci e brutali compiute a Ravenna durante l’occupazione tedesca

“Ci troviamo qui per rendere onore ai caduti e per celebrare con orgoglio gli eroi del nostro paese, – ha affermato il sindaco – grazie ai quali tante generazioni dopo hanno potuto vivere in libertà e in democrazia, realizzando i propri sogni e quelli della propria famiglia in una terra libera. Per consentirci tutto questo, queste persone hanno pagato il prezzo più alto.

Nel leggere i nomi delle vittime della strage di Ponte degli Allocchi ricordiamo non solo chi ha dato la vita per noi, ma raccontiamo anche una parte dell’Europa e dell’Italia dei nostri giorni. Oggi non siamo qui solo per ricordare, ma perché quei valori per cui queste persone lottarono sono in questo momento quanto mai attuali e necessari: la libertà, la democrazia e la pari dignità di ogni essere umano contro il razzismo, la violenza e la discriminazione.

Orgogliosi di essere antifascisti, orgogliosi di essere ravennati e orgogliosi di essere italiani”.

Share

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.